Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

L’Edicola, Dzeko o Schick? Il dilemma di Di Francesco. Juan Jesus out due mesi

In vista della sfida contro il Toro, il tecnico giallorosso ha dubbi sugli undici da far far partire titolari

 

Si avvicina la sfida tra Roma e Torino, in programma sabato 19 gennaio alle ore 15:00 e valida per la prima giornata di ritorno. I granata vengono dalla sconfitta in Coppa Italia contro la Fiorentina e Mazzarri vuole ripartire dalle sue certezze. Di Francesco recupera Manolas, El Shaarawy e Nzonzi ma ha ancora dubbi sulla probabile formazione da mandare in campo. Ballottaggio tra Schick e Dzeko: entrambi scalpitano per un posto da titolare. Il primo ha ritrovato la sua migliore forma dopo la partita contro la Virtus Entella mentre il bosniaco preme per ritrovare il gol in campionato che manca da più di tre mesi.

Per quanto riguarda la difesa: il reparto sarà composto da Manolas e Fazio centrali, Kolarov sulla sinistra. A destra ballottaggio tra Karsdorp e Florenzi. L’olandese, dopo i 90 minuti in Coppa Italia, ha finalmente dato segnali positivi alla squadra.

Le condizioni di De Rossi e di Juan Jesus influenzano il mercato di Monchi. Il capitano in settimana dovrebbe tornare ad allenarsi regolarmente, sperando di tornare a disposizione già contro l’Atalanta. Per il brasiliano, invece, il problema al ginocchio è più grave del previsto e lo fermerà per uno massimo di due mesi. Il ds giallorosso è costretto così a lavorare per portare nella capitale un difensore che possa sostituire il numero 5. Sfumata l’idea Kabak, trasferitosi allo Stoccarda, si pensa a Verissimo del Santos.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa