Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

L’Edicola, profondo rosso a Trigoria. L’esonero Di Francesco solamente rinviato

Il tecnico giallorosso si gioca il suo futuro contro il Milan. Tra squalifiche e nervi tesi, si riparte da De Rossi per puntare al quarto posto

Risveglio amaro in casa Roma: dopo il 7-1 di ieri contro la Fiorentina, sono in corso le valutazioni sul futuro di Di Francesco che appare ormai segnato. Nella tarda serata di ieri il presidente Pallotta ha dichiarato: «Esonero di Di Francesco? Chiedete a Monchi»: un’indicazione netta sul fatto che sarà il ds giallorosso a prendere qualsiasi decisione. E non arriveranno aiuti nemmeno dal mercato, visto quanto dichiarato dal dirigente spagnolo nel post gara del Franchi.

Intanto la squadra, per evitare contatti con i tifosi alla stazione ferroviaria di Santa Maria Novella, ha fatto ritorno a Trigoria in pullman, dove oggi riprenderà alle 11.00 gli allenamenti in vista del big-match contro il Milan, valido per il quarto posto in classifica e il conseguente posto in Champions: ultimo obiettivo stagionale, salvo miracoli non in vista nell’attuale avventura europea.

Rimane complesso al momento quale sarà la formazione titolare, considerando, oltre alle assenze, alcune dinamiche di spogliatoio come la lite tra Dzeko e Cristante, che salterà la partita per squalifica. Chi ci sarà sicuramente è Daniele De Rossi: si punta su di lui per tentare di salvare una stagione al momento disastrosa.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Approfondimenti