Resta in contatto

Edicola

L’Edicola, Botta e risposta tra Pallotta e Monchi. Dzeko via a giugno

Tutta la rassegna stampa del 19 marzo 2019 in un click

IL MESSAGGERO – Monchi, prima della conferenza stampa a Siviglia, ha parlato ai microfoni di Rete Sport, motivando il suo addio dalla Roma. Dopo le parole del direttore sportivo andaluso, Pallotta ha risposto: “Gli ho dato il pieno controllo. Non aveva un piano B”.
Intanto, i comportamenti di Dzeko e le parole di Justin Kluivert sul suo passato e sull’Ajax scatenano l’ira dei tifosi giallorossi.

LA GAZZETTA DELLO SPORT – Arriva la risposta di Pallotta dopo la conferenza stampa di Monchi al Siviglia. Il presidente giallorosso ha affermato di aver chiesto un piano B al dirigente andaluso, che però non ha saputo reagire.
Dopo i festeggiamenti del suo compleanno, non graditi ai tifosi giallorossi, il centravanti bosniaco, Edin Dzeko, molto probabilmente lascerà la Roma a giugno: direzione West Ham o Everton, piace anche all’Inter. Chi invece a giugno potrebbe arrivare a Trigoria è Maurizio Sarri che, dopo la sconfitta contro l’Everton in Premier, rischia la panchina Blues.
Convocato Zaniolo da Roberto Mancini in Nazionale: il talento giallorosso potrebbe partire titolare sabato contro la Finlandia.

CORRIERE DELLA SERA – Scontro tra Pallotta e Monchi dopo le parole del ds spagnolo. L’ex dirigente giallorosso ha affermato: “Sono andato via dalla Roma prima della scadenza del contratto perché ho capito che l’idea della proprietà era diversa dalla mia”. Pronta la risposta del presidente della Roma: “Gli ho consegnato in mano le chiave per dar vita a tutto questo, ma guardando i risultati è chiaro che non avesse un piano B”

CORRIERE DELLO SPORT – Il contratto di Edin Dzeko scadrà nel 2020 ed il rinnovo sembra ormai lontano. Il centravanti bosniaco, dopo le prestazioni negative nella stagione in corso, andrà via a giugno: in pole position ci sono Everton e West Ham con l’Inter che si affaccia in caso di addio di Icardi. Molto probabilmente non sarà l’unico, visti i risultati dei giallorossi. Oltre al bosniaco i due più a rischio sono Manolas e Lorenzo Pellegrini: il romano ha una clausola da 30 milioni che potrebbe essere un problema per la Roma.
Intanto inizia la pausa delle Nazionali e a Trigoria domani riprendono gli allenamentiManolas, dopo essersi sottoposto a dei controlli da parte dello staff medico della Grecia, oggi dovrebbe tornare a Roma. Kolarov rischia la prima partita con la Serbia.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Edicola