Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Roma Femminile

Femminile, Corrado: “Ringrazio Bavagnoli per la fiducia. Daremo tutto per vincere la Coppa Italia”

La calciatrice giallorossa ha rilasciato un’intervista a Roma Tv

Heden Corrado, calciatrice della Roma Femminile, ha rilasciato un’intervista a “Women’s Weekly”, programma che va in onda su Roma Tv. Queste le sue dichiarazioni:

Mi piace giocare palla dal basso, è la filosofia che ci chiede coach Bavagnoli. Il mio modello è Cecilia Salvai, faccio lo stesso ruolo e la ritengo una giocatrice completa. Sono molto dispiaciuta per il suo infortunio, anche in vista dei Mondiali“.

La stagione?
Non mi aspettavo di trovare tutto questo spazio, ringrazio il coach per avermi dato fiducia. Credo di averla ripagata. Coach Bavagnoli mi ha sicuramente aiutato, c’è molta competizione e in me ha visto qualcosa in più, tanto da darmi la maglia da titolare.

Le compagne?
Tutte mi danno consigli, in quanto sono più esperte. In particolare le mie compagne di reparto, come il capitano Bartoli, Di Criscio, Lipman.

La Primavera?
Con la Primavera giocheremo la Final Four. Non sarà semplice perché il livello ora si è alzato, noi ce la metteremo tutta perché vogliamo arrivare a giocarci la finale.

La Prima Squadra?
La stagione non era iniziata come ci aspettavamo, abbiamo vissuto dei momenti difficili, riuscendo poi a riprenderci. Abbiamo iniziato a giocare come ci chiedeva la coach e ora ci divertiamo.

La semifinale di Coppa Italia?
E’ un grande traguardo, siamo una squadra nuova e non ci aspettavamo di arrivare fino a questo punto. È un nostro obiettivo, daremo tutto per vincere la Coppa.

I miei obiettivi?
Migliorarmi sempre per arrivare in alto, voglio essere un punto fermo della Roma e della Nazionale.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Femminile