Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

CorSera, “El Shaarawy: «Champions, corsa all’ultimo respiro. Tutto ok con Dzeko»”

Il Faraone: “Alla Roma sto bene, del futuro ne parleremo a fine stagione

Il mio futuro? Alla Roma sto bene e mi sento sempre più coinvolto, ma alla società ho detto che ne parleremo a fine stagione perché ora sono concentrato solamente sulla Champions“. Il pensiero di Stephan El Shaarawy è quello di tutto lo spogliatoio giallorosso, soprattutto del tecnico Ranieri. “Ci sono sette squadre in corsa – le parole del Faraone a Sky – una cosa inaspettata ma non troppo, perché tante formazioni hanno dimostrato di poter competere. Ci sono stati meriti da parte di alcune ma anche demeriti: chi sta in alto ha perso punti dando modo alle altre di restare agganciate. In questo finale di stagione contano la forma fisica e l’aspetto mentale, ma soprattutto l’esperienza. Il Cagliari è una squadra di tutto rispetto, che arriva da tre risultati utili come noi, serviranno un grande spirito e una partita di grande attenzione“. Come scrive il Corriere della Sera, oggi giocherà esterno sinistro nel 4-2-3-1, stando attento a garantire la doppia fase. “Ranieri è saggio e pragmatico, lo stiamo seguendo e si vede il suo lavoro: ci sta dando compattezza, ci chiede molto sacrificio, specie in fase difensiva“. Con lui uno tra Kluivert e Under a destra, con Schick alle spalle di Dzeko. A centrocampo Nzonzi e Lorenzo Pellegrini, visto che Cristante e Zaniolo sono squalificati.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa