Resta in contatto

Prima Squadra

Social Network, il saluto di Florenzi a De Rossi (FOTO)

Il numero 24 omaggia l’amico con un post su Instagram

Si accoda anche Alessandro Florenzi alle tante persone che stanno omaggiando De Rossi che il 26 maggio giocherà la sua ultima partita con la Roma. Il numero 24, visibilmente emozionato durante la conferenza, e che con il numero 16 ha un rapporto fraterno, ha pubblicato su Instagram una foto che li ritrae insieme con una commossa lettera: “Ciao vecchio GRAZIE. GRAZIE per la persona che sei per me. GRAZIE per i tuoi insegnamenti. GRAZIE per il tuo bastone e la tua carota. GRAZIE per ogni singolo momento passato insieme. GRAZIE per esserci stato alle 4 di notte il 27 ottobre. GRAZIE per quello che hai dato alla Roma. GRAZIE per i tuoi cazzotti. GRAZIE per la tua anima bella. GRAZIE per le battaglie passate insieme. GRAZIE per esserci sempre come uomo amico compagno. GRAZIE per la tua lealtà. GRAZIE per la tua lealtà. GRAZIE per la tua onestà. GRAZIE per avermi fatto capire cosa vuol dire la parola Capitano. GRAZIE per essere semplicemente Daniele De Rossi. È stato un vanto esserti accanto in questi anni. Ciao Daniè GRAZIE. BUONA VITA!“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Ciao vecchio GRAZIE. GRAZIE per la persona che sei per me. GRAZIE per i tuoi insegnamenti. GRAZIE per il tuo bastone e la tua carota. GRAZIE per ogni singolo momento passato insieme. GRAZIE per esserci stato alle 4 di notte il 27 ottobre. GRAZIE per quello che hai dato alla Roma. GRAZIE per i tuoi cazzotti. GRAZIE per la tua anima bella. GRAZIE per le battaglie passate insieme. GRAZIE per esserci sempre come uomo amico compagno. GRAZIE per la tua lealtá. GRAZIE per la tua onestà. GRAZIE per avermi fatto capire cosa vuol dire la parola Capitano. GRAZIE per essere semplicemente Daniele De Rossi. È stato un vanto esserti accanto in questi anni. ciao daniè GRAZIE. BUONA VITA!

Un post condiviso da ALESSANDRO FLORENZI (@florenzipertelethon) in data:

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra