Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Smalling. “Qui per vincere”. Stretta per Kalinic e Vital

Il neo acquisto giallorosso: “Volevo fare parte di tutto questo e ci sono riuscito”. Vicini gli arrivi dei due nuovi innesti, si attende il sì di Schick

Ultimi giorni di mercato, fra Kalinic Vital, dopo aver abbracciato Chris Smalling, la Roma lavora a regime su entrate e uscite. “Prima di decidere ho chiamato Dzeko e Kolarov. All’estero si parla bene della Serie A e della Roma. Per lasciare lo United dovevo venire in un grande club: volevo fare parte di tutto questo e ci sono riuscito. Poi ho voluto sentire Fonseca per capire il suo stile di gioco e come mi vedeva nella sua squadra. Mi ha esaltato la conversazione con lui, non appena abbiamo finito di parlare mi sono detto facciamolo. Ora vogliamo qualificarci per la prossima Champions e cercare di conquistare l’Europa League. Io vegano? Spero che faranno una carbonara speciale per me” ha dichiarato il difensore centrale.

La vera tensione è sulla questione Schick, la Roma attende la sua cessione al Lipsia per aprire la pista a Kalinic, da cui ha già il sì, ma il croato ha anche un’offerta dal Qatar. L’ottimismo c’è per Mateus Vital, esterno d’attacco del Corinthias. I giallorossi lo vogliono in prestito, ma occorre limare qualcosa, tra diritto e obbligo di riscatto. Lo scrive La Gazzetta Dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa