Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Petrachi: “La Roma ha rifondato, abbiamo tutto il tempo per creare mentalità”

“Fonseca? Sono stato catturato quando l’ho conosciuto personalmente”

Gianluca Petrachi, direttore sportivo della Roma, è stato intervistato durante il pre-partita di Lazio-Roma. Queste le sue parole:

PETRACHI A SKY

Perché questa tranquillità? 
Perché rimane una partita di calcio. Magari le potessi vivere sul campo. Per me rimangono le gioie e così deve essere. Sono cose che vanno vissute.

Avete un calcio offensivo. C’è stata un’evoluzione in settimana? 
Partirei da lontano. Ci si aspetta tutto e subito ma la Roma ha rifondato. Abbiamo dato via 15 giocatori e ne abbiamo dati via 8. Abbiamo scelto un allenatore giovane, ambizioso e con una mentalità vincente e offensiva. Ci sono state cose fatte bene come delle difficoltà. Abbiamo tutto il tempo per creare una mentalità insieme a tutti i giocatori che sono arrivati.

Ci racconti qualcosa di Fonseca? 
Effettivamente è vero, sono stato catturato quando l’ho conosciuto personalmente. Da subito i calciatori si sono resi conto di avere a che fare con un allenatore che ha dei concetti di possesso palla e di dominare attraverso il gioco. Non è una persona scriteriata, già dopo la partita contro il Genoa ha fatto vedere dei video ai calciatori e gli ha fatto vedere molte cose che dovevano essere corretti. Bisogna avere un equilibrio e lui questa settimana ha già apportato delle modifiche.

A che punto è la trattativa per Schick? Kalinic?
Io trovo veramente assurdo che ancora oggi in Italia si parli di un mercato aperto alla seconda giornata. Le regole le fa chi non ha mai giocato a calcio, non capiscono il sentimento e l’ansia di un calciatore che si deve trasferire in un altro club. Mi auguro che si possano cambiare le regole. Oggi mi arrivano 200 telefonate a propormi giocatori a 48 ore dalla fine del mercato. Schick ce lo hanno richiesto, sulla formula hanno fatto qualche passo indietro. Per quanto riguarda Kalinic avete detto tutto voi, domani cercherò di capire come andrà. Oggi mi concentro sulla partita.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra