Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La confessione di Petrachi a Roma dà ragione a Cairo: “Già a maggio trattavo Dzeko”

La confessione involontaria del ds giallorosso, durante l’ultima conferenza stampa a Trigoria

Non si è fatto mancar nulla Gianluca Petrachi, nell’ultima conferenza stampa andata in scena a Trigoria. Punto di mercato, strategie passate e future ma soprattutto di aver lavorato da ds per la Roma quando ancora lo era – almeno contrattualmente – del Torino: “Quando io la prima volta a maggio ho incontrato l’Inter ho posto il mio prezzo per Edin, poi quel prezzo non è mai arrivato dall’Inter”.

Ora, al netto dello stile diciamo ruvido (vedi, ad esempio, la frase «adesso tutti hanno capito che nessuno viene più a Roma a fare il prepotente») e di certi mezzi avvertimenti che non dicono ma lasciano intendere, è chiaro che la tafazziana uscita di Petrachi potrà avere ulteriori conseguenze.

La prima s’è registrata ieri, quando da Milano segnalavano un Cairo gongolante manco il Toro avesse vinto un derby. Lo riporta il quotidiano TuttoSport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa