Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Roma, dopo il derby la carica dei giovani con Zaniolo e Kluivert

Alzi la mano chi, dopo il derby, tra i tifosi romanisti ha pensato che la stagione della Roma potesse improvvisamente decollare

Invece sono bastate due vittorie convincenti, contro Sassuolo e Istanbul Basaksehir, per rianimare una piazza che dopo la scorsa stagione aveva perso l’entusiasmo. Il lavoro di Paulo Fonseca, in questo senso, comincia già a dare i suoi frutti: la squadra in campo è riconoscibile, ha un’identità ben precisa, a prescindere dagli interpreti.

E’ proprio questa la prima vittoria del tecnico portoghese, capace di rivitalizzare alcuni giocatori che sembravano persi alla causa. L’esempio più lampante riguarda Justin Kluivert, passato da quasi esubero a insostituibile.

Nelle prime conferenze Fonseca ne parlava come un giovane della Primavera, con il suo passare del tempo la sua considerazione è aumentata: l’olandese non solo è sempre stato titolare, ma ha già segnato due reti. Qualcosa di simile è anche capitato a Pellegrini, Cristante e Zaniolo. Lo riporta il Corriere della Sera.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa