Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Focus

AS Roma Data, giallorossi di nuovo vincenti in trasferta. Non accadeva da 5 mesi (TWEET)

La squadra di Paulo Fonseca riesce ad ottenere i 3 punti sull’ostico campo di Bologna. Decisiva la rete di Edin Dzeko, a pochi secondi dal fischio finale

La Roma ottiene 3 punti nella delicata trasferta contro il Bologna, la prima effettiva se non si considera il derby. Gli uomini di Paulo Fonseca ottengono la seconda vittoria consecutiva in campionato, trovando il gol del vantaggio a pochi secondi dalla fine. Protagonisti in positivo della gara sono senza ombra di dubbio Veretout e Dzeko, ma non solo. Analizziamo il match assieme alle statistiche raccolte dal profilo Twitter AS Roma Data.

Il primo dato interessante riguarda il ritorno alla vittoria in trasferta. La Roma non strappava 3 punti da un campo diverso dallo stadio Olimpico da ben 5 mesi. L’ultima volta è stata infatti la sfida di Marassi contro la Sampdoria, vinta per 0-1 grazie al gol di Daniele De Rossi, l’ultimo con la maglia giallorossa.


Altra statistica da tenere in considerazione è quella legata al possesso palla e ai tiri effettuati. La Roma è riuscita a manovrare la sfera di gioco più del Bologna, e già questa è una notizia, dato che la squadra di Mihajlovic è stata nelle prime 3 giornate tra le formazioni più attente alla gestione del possesso. Per quanto riguarda i tiri in porta, nonostante l’elevato numero di occasioni create, i giallorossi hanno avuto una sola grande chance, quella poi concretizzata da Dzeko al 93′.


Passando ai singoli, non si possono non citare le ottime prove di Jordan Veretout ed Edin Dzeko: il francese, oltre ad essere il protagonista dell’azione che ha portato al gol della vittoria, ha anche saputo rendersi indispensabile in mezzo al campo per tutti i 90 minuti: con 50 passaggi andati a buon fine (l’84.7% del totale), e 11 duelli vinti su 14, l’ex Fiorentina è sempre più padrone della linea mediana giallorossa.


Buona prova anche per Edin Dzeko: il centravanti giallorosso non ha brillato come al solito, ma ha saputo farsi trovare pronto nel momento del bisogno. Il bosniaco ha totalizzato 5 tiri, di cui 2 nello specchio della porta rossoblu, ha realizzato 2 dribbling su 3 tentativi, ed ha vinto 3 duelli aerei su 7, tra cui quello decisivo del 1-2 finale.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Focus