Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Focus

Mkhitaryan è il solo giallorosso ad aver affrontato il Wolfsberger: ecco quando (FOTO/VIDEO)

Ai tempi del Dortmund, l’incrocio tra l’armeno e la compagine austriaca

Una delle esordienti dell’Europa League (come Espanyol, Wolverhampton, Ferencváros, Olexandriya e i connazionali del LASK) contro una delle più squadre più quotate della competizione. Ecco Wolfsberger-Roma, in programma giovedì sera a Graz. Per i giallorossi non è il primo incrocio con una squadra austriaca, lo è però con i ragazzi di Struber, che tra l’altro non ha mai sfidato una squadra italiana.

C’è un solo elemento della rosa giallorossa a poter contare su un precedente (in realtà doppio) contro la squadra bianconera: è Henrikh Mkhitaryan.

IL DOPPIO PRECEDENTE

Era il 30 luglio 2015 quando il Dortmund di Mkhitaryan faceva visita al Wolfsberger di Kuhbauer, per l’andata del terzo turno di qualificazione ai gironi di Europa League. La sfida fu vinta dagli uomini di Tuchel, grazie alla rete di Hofman, proprio su assist del calciatore armeno.

Al ritorno, in data 6 agosto 2015, il Borussia Dortmund rifilò ben 5 reti alla compagine austriaca. Al SignalIdunaPark, nella sfida di ritorno, si scatena Mkhitaryan: assist per il vantaggio di Reus e poi una strepitosa tripletta in 13 minuti (dal 73′ al 86′), che fissa il risultato sul 5-0 finale.

Una cosa è certa: Mkhitaryan sa come si batte il Wolfsberger.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Focus