Resta in contatto

Focus

Sampdoria-Roma da sbadigli. L’analisi del match con i numeri di AS Roma Data (TWEET)

Una brutta Roma non va oltre lo scialbo 0-0 contro la Sampdoria ultima in classifica. L’ex tecnico Ranieri, alla sua prima in blucerchiato, strappa il punto

Una brutta Roma. Non servirebbe dire molto altro dopo quanto visto ieri sulla prestazione degli uomini di Fonseca, decimati per via degli infortuni. I giallorossi non riescono più a trovare la via del gol, cosa che risultava facile fino a qualche giornata fa, e che ora rischia seriamente di compromettere i risultati futuri. Ma andiamo con ordine, anche grazie all’aiuto delle statistiche raccolte dal profilo Twitter AS Roma Data:

Nel primo tempo la Roma è stata soporifera, arrivando a concludere una sola volta, senza però centrare lo specchio della porta. E’ il minimo storico in questa stagione, mai così male. Il dato del possesso palla mostra come poi questo sia determinante solo quando viene sfruttato a dovere: quello della Roma è stato un possesso sterile, fine a se stesso, che non ha aiutato la squadra a distendersi nella manovra offensiva.


Il computo totale della gara mostra poi chiaramente le troppe lacune che la squadra di Fonseca sta mostrando nelle ultime partite. La carestia di gol è sempre più marcata, e se non segna Dzeko nessun altro sente la necessità di iscrivere il suo nome nell’elenco dei marcatori. Con 9 tiri realizzati, di cui uno solo nello specchio della porta della Sampdoria, la Roma ottiene un pareggio sterile, che serve a poco sia in termini di classifica che di morale, visto il momento nero della squadra di Fonseca.


Uniche note positive, le prestazioni della coppia Mancini-Smalling e di Pastore: l’argentino, richiamato in campo in posizione mediana, visto il KO di Cristante, ha disputato una buona partita, rendendosi utile sopratutto nelle sporadiche fasi d’attacco della Roma: dai suoi piedi sono passati 42 passaggi, di cui il 77% a buon fine e 7 lanci lunghi andati a segno, per cercare di prendere alle spalle la difesa di Ranieri. Bene anche il lavoro in fase di copertura, con 1 tackle provato e andato a segno, 1 spazzata e 2 cross bloccati. 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Pure io diventai giallorosso per il Barone e per Falcao e dato che abito a Torino pure per il gusto di contrastare la odiata juventus e tutti gli..."

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Capitano mio capitano quanto ne sarei felice se allenassi un giorno la nostra amata Roma. Grazie Peppe"

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Che dire? Come giocatore, un grande Campione, come uomo purtroppo no lo conoscevamo bene fino in fondo e poi chi di noi non sbaglia nella propria..."

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Colui che ha rappresentato tutto ... l'amore della mia vita per il calcio e per questa squadra..."

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "Il solo capitano degno di Agostino"
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Focus