Resta in contatto

Rassegna Stampa

Andressa: “La Roma Femminile è forte ve lo assicuro. Qui mi trovo molto bene”

Le parole della centrocampista giallorossa: “Conosco Falcao, un idolo, e poi Cafu, Julio Baptista, Marquinhos e in tempi più recenti Alisson. C’è sempre stato un legame confidenziale”

La calciatrice brasiliana della Roma Femminile, Andressa Alves, ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport. Queste le sue parole:

La Juventus che affronterete domenica al Tre Fontane è la favorita?
“Per il campionato si, sono forse la squadra da battere. Ma anche la Roma è forte ve lo assicuro”.

Come ci arrivate?
“E’ una partita che si prepara da sé, un “classico” e abbiamo avuto una settimana per prepararci dopo l’ultima sconfitta”.

Cosa ruberebbe alla Juve?
“Niente. Loro sono loro e noi siamo noi. Siamo una squadra che vuole vincere e domenica faremo di tutto per dimostrarlo”.

Come si trova a Roma? Sa che questa è sempre stata una città speciale per i suoi connazionali calciatori?
“Certo che lo so. Conosco Falcao, un idolo, e poi Cafu, Julio Baptista, Marquinhos e in tempi più recenti Alisson. C’è sempre stato un legame confidenziale e io infatti qui mi trovo molto bene”.

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Bravo, il più bel commento sul grandissimo e inarrivabile Ago!"

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Pure io diventai giallorosso per il Barone e per Falcao e dato che abito a Torino pure per il gusto di contrastare la odiata juventus e tutti gli..."

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Capitano mio capitano quanto ne sarei felice se allenassi un giorno la nostra amata Roma. Grazie Peppe"

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Colui che ha rappresentato tutto ... l'amore della mia vita per il calcio e per questa squadra..."

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "Il solo capitano degno di Agostino"
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Rassegna Stampa