Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Zaniolo contro la Juve, la squadra che tifava e che ora lo corteggia

Il numero 22 ha smaltito l’infortunio e ci sarà

Per Zaniolo quella di domenica sera non sarà una sfida come le altre. Il numero 22 ha smaltito il problema alla coscia e risponderà presente alla chiamata di Fonseca. Il suo cuore ora è solo per la Roma e i tifosi si augurano che il viaggio nel tempo non proietti Nicolò in orbita Juventus. I bianconeri in estate torneranno alla carica per il talento della Roma. Friedkin, però, difficilmente si presenterà con una cessione così importante. Secondo il CIES il suo valore di mercato è il più alto tra gli italiani: 86,3 milioni di euro.

In questa stagione ha collezionato 17 presenze mettendo a segno 4 reti, 2 di queste a Milan e Napoli, oltre ai due pali contro la Lazio. Nell’elenco delle vittime manca la Juventus e l’occasione si presenterà domenica sera. Un gol lo cerca pure Dzeko che alla Juve segnò la sua prima rete in maglia giallorossa nel 2015. Al loro fianco Perotti, anche perché Kluivert è ancora out e Mkhitaryan resterà ai box fino a febbraio. Under, invece, non convince Fonseca. La Roma dovrà fare a meno anche di Pastore, Zappacosta, Santon e Cristante anche se quest’ultimo sembra sulla via del recupero. Lo scrive Leggo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa