Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

L’Avversario, la Juventus di Sarri: un cantiere per tornare ad essere infallibili

La Juventus di Sarri è attualmente seconda in classifica ma contro i giallorossi può riconquistare la testa della Serie A, il loro percorso sin qui: numeri e formazione

Il percorso in Serie A

Dopo le prime 18 partite di campionato la Juventus di Sarri è uscita sconfitta dal campo solo in un’occasione: contro la Lazio di Simone Inzaghi il 7 dicembre del 2019 per 3-1 (stesso risultato poi con cui i bianconeri hanno perso la Supercoppa italiana). Oltre l’unica sconfitta di campionato, che diventano due se si somma la Supercoppa, hanno ottenuto tre pareggi (1-1 in trasferta a Lecce, 0-0 a Firenze contro i viola e il 2-2 in casa contro il Sassuolo) e ben 14 vittorie. Con un totale di 45 punti i bianconeri sono la seconda forza del campionato alle spalle dell’Inter di Antonio Conte (46). La distanza con i giallorossi è di ben 10 punti in classifica, ma nonostante il grande divario la Juventus, dopo anni, ha smesso di apparire un avversario insormontabile. La Juventus ha il quarto miglior attacco con 35 gol fatti e la seconda miglior difesa con 17 gol subiti.

L’impostazione tattica

Il bel gioco di Sarri fatica ad arrivare, ma la solidità e la forza dei singoli riesce ad emergere sempre e fare della Juventus la solita Signora del calcio: temuta, cinica e spietata. L’ex allenatore di Napoli e Chelsea ha trapiantato nella squadra torinese il suo 4312. In attacco ampio trovano ampio spazio Dybala, Cristiano Ronaldo e Higuain anche se spesso si dà vita ad un ampio turnover che permette agli attaccanti di essere sempre vigili e fisicamente pronti per ogni impegno di campionato. Regia di centrocampo affidata all’ex giallorosso Miralem Pjanic, affiancato dall’infaticabile Blaise Matuidi e solitamente anche dal giovane Bentancur (ma con la Roma è indisponibile causa squalifica e si darà spazio a Rabiot o Ramsey). In difesa, con il grave infortunio di Chiellini, si è dato ampio spazio al turco Demiral che affianca Bonucci nella coppia dei centrali. Sulle corsie laterali Alex Sandro a sinistra e a destra l’adattato Cuadrado. Tra i pali ovviamente il polacco Szczesny.

La probabile formazione

Contro la Roma infatti il 4-3-1-2 di Sarri dovrebbe così essere schierato: Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Demiral, Alex Sandro; Rabiot, Pjanic, Matuidi; Ramsey; Dybala, Ronaldo.

Squalificati: Bentancur

Indisponibili: Khedira (problema al ginocchio), Chiellini (lesione legamento crociato anteriore ginocchio destro)

Ballottaggi

Demiral 55% – De Ligt 45%

Rabiot 65% – Bernardeschi 35%

Ramsey 60% – Higuain 40%

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Approfondimenti