Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Roma Primavera

Chievo Verona-Roma 2-2 : primo pareggio in trasferta per i giallorossi

I giallorossi non vanno oltre al pareggio

La Roma non va oltre al 2-2 contro il Chievo Verona. La squadra di casa comincia bene andando in doppio vantaggio con Karamoko e Rovaglia nei primi minuti. Nel secondo tempo i giallorossi agguantano il pareggio grazie al gol di Riccardi e di Zalewski, appena entrato, dal dischetto.

TABELLINO

Chievo Verona (4-3-3): Bragantini; Grazioli, Munaretti (78′ Zanazzi), Vesentini (78′ Demirovic), Colley; Pedro Farrim, Tuzzo, Karamoko (65′ Bontempi); Rovaglia (88′ Merci), Sperti, Makni.
A disposizione: De Re, Asllani, Frey, Priore, Manconi, Vertua.
Allenatore: Mandelli.

Roma (4-3-3): Cardinali; Parodi (58′ Nigro), Trasciani (C), Bianda, Semeraro; Sdaigui (58′ Tall), Tripi, Simonetti (78′ Zalewski); D’Orazio, Estrella (58′ Darboe), Riccardi.
A disposizione: Zamarion, Pleśnierowicz, Santese, Buttaro, Besuijen, Milanese, Boer.
Allenatore: De Rossi.

Arbitro: Graci (Sez. di Como)

Marcatori: 3′ Karamoko, 12′ Rovaglia, 63′ Riccardi, 81′ rig. Zalewski

SECONDO TEMPO

90+4′ – Finisce con qualche secondo di anticipo a Verona. 2-2.

90+1′ – Roma in pressione massima, la squadra di De Rossi vuole i tre punti. Chievo in grande difficoltà in questo finale.

90′ – 4 minuti di recupero.

89′ – Colley si addormenta su un pallone innocuo verso Bragantini, Tall per un soffio non arriva sulla sfera! Si salva il Chievo!

88′ – Cambio nel Chievo: fuori Rovaglia autore di una granissima partita dentro Merci

87′ – Tre minuti alla fine. Può succedere ancora di tutto!!

81′  – Non sbaglia dal dischetto Zalewski, Bragantini indovina l’angolo ma non arriva sul pallone!! La Roma agguanta il Chievo!!

80′ – Ancora un calcio di rigore per la Roma!!! Fallo di mano del neo entrato Demirovic!

78′ – Cambi sia nel Chievo che nella Roma: nel Chievo entrano Demirovic e Zanazzi ed escono Visentini e Munaretti. Nella Roma esce Simonetti ed entra Zalewski.

70′ – Giallorossi in grande pressione in questi minuti successivi al gol.

65′ – Cambio nel Chievo esce Karamoko dentro il classe 2003 Bontempi

63′ – Gol della Roma! 2-1!! E’ successo di tutto in questi due minuti. Riccardi va dal dischetto ma si fa neutralizzare da Bragantini. Il più veloce sulla ribattuta però è Darboe che rimette il pallone dentro l’area e Riccardi da due passi segna il gol del 2-1!! Incredibile!!

62′ – Rigore per la Roma!!! Clamoroso errore a porta sguarnita per D’Orazio, sulla ribattuta Tall viene abbattuto. Per l’arbitro è rigore!

60′ – Mister De Rossi prova a dare la scossa ai suoi inserendo nello stesso momento ben tre giocatori.

58′ – Triplo cambio nella Roma: fuori Estrella, Sdaigui e Parodi dentro Darboe, Tall e Nigro

56′ – Momento di grande confusione in campo, entrambe le formazioni faticano a tenere la palla e a costruire azioni pericolose.

52′ – Sdaigui prova a scappare in contropiede ma viene fermato da una grandissima chiusura di Grazioli.

47′ – Incredibile occasione per la Roma!! Semeraro se ne va sull’esterno e crossa al centro dell’area, sul pallone ci arrivano Estrella e Riccardi che si scontrano a vicenda, senza però riuscire da due passi a spingere la palla in porta!

46′ – Comincia il secondo tempo. Palla al Chievo.

PRIMO TEMPO

45+3′ – Si chiude la prima frazione di gioco.

45+1′ – Risponde il Chievo!! Punizione dai 30 metri battuta molto bene da Sperti, bravo Cardinali a mettere in corner!

45′ – Concessi 3 minuti di recupero.

43′ – Clamorosa occasione per la Roma!! Sdagui si divora il 2-1! Il numero 8 giallorosso ,di testa, mette alto da due passi!!

39′ – Simonetti!! Tiro dai 25 metri del centrocampista giallorosso, respinge ancora bene Bragantini.

36′ – Roma adesso che sembrerebbe essere in ripresa. Dal 30esimo in poi i giallorossi sono in costante pressione nella metacampo dei padroni di casa a caccia del gol che riaprirebbe la partita.

34′ – Conclusione dal limite di Estrella, respinge bene Bragantini.

32′ – Grande percussione di Karamoko che scarica dentro l’area per Grazioli ma il numero 2 gialloblù non controlla la sfera.

29′ – Riccardi!! Prima azione pericolosa per i giallorossi! Riccardi combina bene con D’Orazio e arriva alla conclusione da buonissima posizione, il suo tiro però finisce oltre la traversa!

27′ – Riprende il gioco.

25′ – Gioco fermo. Duro contrasto tra Colley e Sdaigui, entrambi i giocatori rimangono a terra.

24′ – Punizione dai 20 metri battuta da Tuzzo: Cardinali bravo in presa bassa.

22′ – Riccardi lancia molto bene in profondità Estrella, il numero 9 giallorosso viene recuperato in velocità da Vesentini che chiude.

20′ – Timidi accenni di reazione della Roma che però non riesce a costruire azioni pericolose.

13′ – Roma fino adesso in totale balia dell’avversario. Irriconoscibile la squadra di mister De Rossi.

12′ – Raddoppio del Chievo. Makni se ne va sulla fascia sinistra per poi scaricare a rimorchio, sul pallone arriva Rovaglia che con un bel sinistro trafigge Cardinali!

10′ Ancora Chievo! La squadra veneta arriva alla conclusione con Sperti dai 20 metri, ma il tiro del numero 10 gialloblù termina a lato della porta difesa da Cardinali!

7′ – Ancora Chievo pericoloso! Tuzzo salta Tripi sull’out di destra e crossa dentro, salva Trasciani in anticpo su Rovaglia!

3′ – Vantaggio immediato del Chievo. Conclusione di Makni dal limite dell’area, Cardinali respinge male e con un tap-in da due passi Karamoko porta in vantaggio i suoi!

1′ – Calcio d’inizio. Batte la Roma.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Primavera