Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La coop Roma produce pochi gol: ora servono più sacrifici e qualità

Il capocannoniere è Dzeko con 8 reti

Non era previsto che la Roma perdesse tre partite su cinque fra le prime del 2020. Non era previsto soprattutto che un gruppo plasmato da un allenatore “offensivista” come Fonseca producesse con i suoi 9 uomini d’attacco in 20 giornate di campionato appena 24 gol. Uno in più del solo Ciro Immobile, spauracchio del derby di domenica. In campionato Dzeko ha segnato 8 volte, Zaniolo 4, Perotti, Kluivert e Mkhitarian 3, Under 2, Pellegrini 1 e Pastore e Kalinic zero.

Il bosniaco, tranne nella stagione con Spalletti, non è mai stato un cannoniere implacabile, ma la dirigenza si aspettava di più da giovani come Under e Kluivert. Una cosa è certa: per il tipo di gioco che Fonseca propone, la Roma segna in quantità omeopatica e il portoghese ormai sa che questo è un alibi da superare. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa