Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Kluivert: “Voglio imparare dai più esperti alla Roma, non sono ancora dove vorrei essere”

Le parole del classe ’99

Justin Kluivert, esterno olandese della Roma, ha rilasciato un’intervista ad Ajax Show Time:

“Non mi importava molto delle critiche dopo la mia partenza dall’Ajax. Sapevo che sarebbe arrivato il momento di dire addio e mi sono adattato. È stata una scelta pensata, in realtà non è successo dall’oggi al domani. È la mia carriera, la mia vita e alla fine decidi tu stesso. Se poi prendi la decisione, devi essere al cento per cento convinto”.

L’Ajax in semifinale di Champions?
“È stato piuttosto folle per me seguire l’Ajax. Prima di tutto, mi è davvero piaciuto il modo in cui hanno giocato. Conosco bene i ragazzi e il club. Provo tanto affetto per loro”.

L’Italia e il futuro? 
“La gente in Italia pensa che sia fantastico e che i talenti sfondino sempre. Naturalmente è una cosa speciale. Guardiamo Unuvar, che debutta all’età di 16 anni e va subito in gol. È fantastico per quel ragazzo e dà una spinta ad altri giovani talenti. Dimostra che i tuoi sogni possono diventare realtà all’Ajax. Non importa quanto sei giovane. Questa è anche una differenza con altri paesi. All’età di 20 anni sono uno dei giocatori più giovani nella Roma. Ne sono ben consapevole. Tengo gli occhi aperti, voglio imparare dai giocatori più esperti che sono qui. Perché non sono ancora dove vorrei essere”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra