Resta in contatto

Rassegna Stampa

Petrachi controlla Bruno Peres. Chiamate in piena notte per verificare se il brasiliano è a casa

Il ds è stato chiaro con il terzino brasiliano

Dal pozzo buio in cui è sprofondata la Roma emerge solo un nome, che ha procurato un rigore a Reggio Emilia e un assist a Mkhitaryan contro il Bologna. La squadra giallorossa ha riscoperto Bruno Peres che sabato a Bergamo potrebbe giocare la sua prima partita da titolare in Serie A dopo 650 giorni dall’ultima volta.

Petrachi gli aveva detto che per lui era l’ultima chance e, come se non bastasse, i primi tempi lo chiamava a casa di notte per sincerarsi che non fosse uscito. Il direttore sportivo si sta impegnando in tutti i modi per non diventare “quello che ha venduto una fregatura ai giallorossi”. Lo scrive La Repubblica.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Grande uomo, grande calciatore, spero veramente di conoscerlo un giorno per ringraziarlo. Grazie di tutto capitano 💛❤️"

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Nostalgia assoluta per quello che ha fatto per la società, per la squadra ed anche, per me soprattutto, per noi tifosi, ci ha insegnato molto. Non..."

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "DDR Allenatore per la prossima stagione!"

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Grande Principe!"

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Agostino DIBBBA il capitano di quando ero bambino..il primo capitano che ho visto allo stadio !!forse per questo ho un ricordo speciale!!!assurdo come..."
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa