Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Olimpico stadio freddo tra vuoti e mascherine

Day

L’allarme coronavirus ha fatto chiudere 4 stadi lasciando aperti soltanto il Ferraris e l’Olimpico

Il tour de force internazionale complica qualsiasi rinvio e all’orizzonte ci sono anche le semifinali di Coppa Italia. Il calendario, come ha ricordato Malagò, è fittissimo. Alcuni romanisti si chiedevano:

Forse ci dobbiamo preoccupare davvero“, ma lo spettacolo deve andare avanti visto che la storia dello sport ha insegnato anche questo anche nelle tragedie. La partita tra Roma e Lecce si è svolta in un clima di inquietudine e nelle prime ore del pomeriggio si era sparsa la voce di un possibile rinvio. Nei pressi del Foro Italico si sono viste molte persone con mascherine protettive e soprattutto centinaia di guanti nonostante il clima quasi primaverile. Parecchi abbonati hanno preferito restare a casa, soprattutto gli anziani che sembrerebbero i più suscettibili alle forme gravi del virus. Lo riporta il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa