Resta in contatto

Rassegna Stampa

Calafiori sa come si riparte. Ora spera di stare con i grandi

Per salutare il suo idolo De Rossi, Riccardo Calafiori, ha scelto le parole di una canzone che si chiama “Buon viaggio” e lui di viaggi se ne intende. 

Quello più difficile l’ha visto volare negli USA dopo il terribile infortunio alla gamba del 2018. Non solo c’era chi prevedeva che la sua carriera fosse a rischio, ma anche chi pensava ad una vita con perenni dolori alla gamba. Niente di tutto questo. Tornato in Italia si è rimesso sotto e lo scorso luglio la Roma gli ha rinnovato il contratto fino al 2022 e lui è riuscito a rientrare in campo.

Trigoria vorrebbero blindarlo, i rapporti col suo agente, Mino Raiola, sono ottimi, ma attenzione all’interesse che si sta creando attorno al terzino. Piace al PSG e al Liverpool, mentre in Italia Juventus ed Inter sono alla finestra. Il ragazzo, comunque, spera di giocarsi le proprie carte con Fonseca visto che a sinistra c’è necessità. Nella Primavera mister Alberto De Rossi gli ha sempre fatto sentire la sua fiducia. La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa