Resta in contatto

Focus

La Roma svanisce a Milano. Il KO del Meazza con i numeri di AS Roma Data (TWEET)

I giallorossi crollano contro il Milan, in un pomeriggio da dimenticare. Nonostante il pesante turnover, gli uomini di Fonseca escono sconfitti 2-0

Una brutta Roma quella vista ieri pomeriggio contro il Milan, in un San Siro tristemente desolato e rovente. Dopo la buona partenza di mercoledì contro la Sampdoria, arriva la prima brusca frenata dopo la ripresa del campionato, che rischia di avere ripercussioni pesantissime nella classifica finale. I giallorossi sono apparsi spenti, complice sicuramente l’orario disumano delle 17:15, ma non solo. Analizziamo come sempre la gara assieme ai numeri del profilo Twitter AS Roma Data.

Già nei primi 45 minuti di gioco si era capito che non sarebbe stata una partita entusiasmante. Il primo tempo finisce infatti 0-0, e come dimostrano i numeri le reti bianche sono il frutto di pochissime giocate pericolose, da una parte e dall’altra: 1 solo tiro in porta (della Roma), per il resto il nulla assoluto, anche se il Milan riesce maggiormente a tenere il pallino del gioco, grazie al maggior possesso palla. La speranza, visti i 5 cambi a disposizione delle squadre, si concentra nella ripresa, cosa che invece non avverrà.

Non solo la Roma non riesce a riprendersi, ma addirittura sembra mollare i remi in barca. L’uscita di Dzeko dal campo, l’unico in grado di inventare qualcosa così come contro la Sampdoria, affossa definitivamente la squadra. Nel secondo tempo i giallorossi escono definitivamente dal campo, diminuendo drasticamente sia il dato sul possesso palle (57% per il Milan, 43% per la Roma), sia quello degli expected goals (solo 0.57), visti anche i soli 5 tiri nella porta presieduta da Donnarumma, impegnato realmente in una sola occasione.

La sconfitta di ieri rischia di mettere anticipatamente la parola fine alla rincorsa al quarto posto della Roma, vista anche la vittoria di Atalanta e Napoli. Da sottolineare il numero di punti persi nell’anno solare nei confronti delle prime 6 squadre del campionato.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Focus