Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Da Fazio a Cristante, le comparse sono sparite

I calciatori non hanno dato l’apporto sperato

L’unica nota positiva è che i tifosi della Roma non hanno assistito dal vivo all’umiliazione andata in scena all’Olimpico. Fonseca ha deciso di fare turnover in vista del Napoli, sottovalutando l’Udinese di Gotti che non sembrava quella che tra le due lotta per non retrocedere.

Bruno Peres, riportato a Roma da Petrachi quasi come fosse un trofeo, ha mostrato tutti i suoi limiti. Fazio sbaglia le marcature, è lento, impreciso e inadeguato. L’argentino è un esubero da 2,5 milioni a stagione che ha ancora un anno di contratto e che Baldini deve sbrigarsi a piazzare a qualche squadra senza grandi pretese. Diawara è sembrata il fantasma di quello visto prima del Coronavirus. Perotti invece è stato semplicemente il peggiore in campo. Lo scrive Il Messaggero.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa