Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Roma, è iniziata l’era Friedkin: “Saremo molto presenti”. Zaniolo è l’uomo immagine

Mourinho

Inizia un nuovo capitolo della storia giallorossa

Ora è ufficiale: la Roma ha cambiato proprietà, passando dalle mani di James Pallotta a quelle di Dan Friedkin, che sarà il venticinquesimo presidente della società giallorossa. Dislocati in due continenti e quattro città diverse (Roma, Londra, Houston e Boston), ieri pomeriggio studi legali, manager designati, presidenti uscenti ed entranti hanno siglato il closing. Intorno alle 16 è arrivato il bonifico a garanzia dell’impegno preso dal Friedkin Group, un’operazione da 591 milioni di euro. La Romolus and Remus Investments LLC ha acquistato l’86.6% delle azioni ordinarie, mentre il restante 13.4% saranno acquisite attraverso un’Opa obbligatoria.

Sono usciti dal cda Pallotta e altri 6 consiglieri, mentre oltre a Dan e al figlio Ryan sono stati cooptati Marc Watts, Eric Williamson e Ana Dunkel. Nel comitato esecutivo ci sarà invece Guido Fienga, che manterrà la carica di amministratore delegato. Il Gruppo Friekin, dopo un comunicato del club, ha annunciato sul proprio sito l’acquisto della Roma utilizzando una foto di Nicolò Zaniolo, già uomo immagine della nuova società. Al proprietario della Roma sono arrivati gli auguri della sindaca di Roma, Virginia Raggi, mentre il primo collega a dargli il benvenuto è stato Aurelio De Laurentiis. Lo scrive “Il Corriere della Sera”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa