Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Friedkin è deciso: Fonseca resta

Confermato il tecnico portoghese

La nuova stagione della Roma si avvicina e sarà ancora Fonseca a guidare la squadra. Il portoghese è saldo al comando e nella riunione andata in scena a Londra, tra Fienga e Ryan Friedkin, è stata confermata la fiducia al tecnico al 100%. Resterà a Trigoria senza che venga esercitata l’opzione per rinnovare il contratto in scadenza la prossima estate. Nelle ultime settimane la sua posizione è stata valutata attentamente, ma alla fine si è deciso di andare avanti con lui. Più di qualcuno nella dirigenza vorrebbe affiancarlo ad un tattico italiano che lo aiuti, in particolare, nella lettura delle partite in corso.

Per il ruolo da ds restano caldi i nomi di Paratici, Ausilio e Giuntoli. Sul mercato c’è da registrare il possibile inizio di un valzer delle punte. La Juventus vuole rescindere con Higuain e l’obiettivo numero uno per sostituirlo è Dzeko: prima degli allenamenti ci sarà un faccia a faccia con Fienga per fare un punto della situazione. La sua cessione libererebbe la casella da centravanti della Roma che ha messo nel mirino Milik. Il Napoli vorrebbe ragionare anche per Veretout che, però, da Fonseca e dalla dirigenza è ritenuto indispensabile. Intanto a Trigoria sono ripresi gli allenamenti della Primavera. Infine la società, nella giornata di ieri, ha comunicato che le pattuizioni parasociali contenute nel preliminare di vendita tra il Gruppo Friedkin e Pallotta hanno cessato ogni effetto a decorrere dal 19 agosto. Lo scrive Il Tempo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa