Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La Roma si blinda e torna al lavoro. Giovedì test e da venerdì in campo

La stagione della Roma è pronta a ripartire

Giovedì a Villa Stuart e venerdì in campo. La Roma è pronta a ripartire in una Trigoria sanificata secondo il protocollo. I tamponi effettuati finora sono tutti negativi, perciò il programma non è stato modificato. La squadra lavorerà in un Fulvio Bernardini blindato, evitando spostamenti che potrebbero aumentari i contagi. Il 5 settembre, poi, ci sarà un’amichevole contro il Benevento, ma Fonseca vorrà fare altri test prima dell’inizio del campionato. La società sta cercando di accontentare le richieste mantenendo al minimo il rischio sanitario. Zubiria ha ricevuto qualche offerta internazionale, ma senza tifosi si è abbassato il cachet per il club.

La Roma, quindi, sta organizzando altre due amichevoli da giocare in Italia, possibilmente a distanza pullman. Intanto diversi giocatori sono rientrati a Trigoria e tra questi c’è Zaniolo che ha ripreso gli allenamenti per migliorare la condizione. Aveva lavorato anche durante le vacanze per non perdere di nuovo il tono muscolare, ma da sabato ha ripreso a correre con i preparatori della società. Ieri De Sanctis ha firmato i moduli federali per assumere la carica di direttore sportivo. Il nome più gettonato, comunque, resta quello di Piero Ausilio. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa