Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Tensioni e veleni: trattativa complicata

Braccio di ferro con il Napoli per Milik

Ogni operazione tra Roma e Napoli diventa un complicato braccio di ferro. De Laurentiis non molla Milik pur sapendo che non potrà tenere un giocatore che rischia di finire in panchina e che andrà in scadenza a giugno. La proposta della Roma è Under, Riccardi e a conguaglio la cifra che riuscirà ad incassare per Dzeko. Non basta. Più che Riccardi il presidente del Napoli vorrebbe un conguaglio più corposo, una ventina di milioni.

L’ultima proposta fatta dal Napoli alla Roma è di poche ore fa: sconto a 30 milioni in caso di pagamento cash. La trattativa resta aperta, ma bisogna lavorarci ancora sopra. La Roma, prima di dare il via libera a Dzeko, deve avere la certezza di poter arrivare al suo sostituto. I giallorossi non hanno ancora l’accordo con Milik: c’è una differenza di mezzo milione all’anno sull’ingaggio. Anche il Napoli non ha ancora raggiunto l’intesa con Under che chiede 3 milioni, mentre Giuntoli ha detto di poter arrivare massimo a 2,5. I partenopei, poi, insistono per Veretout che la Roma considera incedibile e non è intenzionata a metterlo in uno scambio. Il Napoli coinvolgerebbe Maksimovic. Lo scrive il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa