Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Da Zaniolo a Locatelli: la notte della maturità per l’Italia di domani

Il talento giallorosso parte titolare contro l’Olanda

Olanda-Italia è un pezzo importante della storia del calcio, almeno dal 1974. Da quel 3-1 con doppietta di Cruyff all’illusorio 2-1 del 2017 quando il ct era Ventura. Si giocherà all’Amsterdam Arena, luogo in cui nel 200 Toldi fu pararigori e dove ci fu il cucchiao di Totti a van der Sar. La prima partita ha messo l’Olanda in vantaggio sull’Italia per andarsi a giocare la Final Four, avendo vinto per 1-0 contro la Polonia.

In difesa torna Chiellini, in regia Jorginho, in attacco Immobile. I terzini dovrebbero essere Spinazzola per Biraghi e Di Lorenzo per Florenzi. Rimane il ballottaggio per la destra con Zaniolo e Kean a giocarsi il posto. “Partite come questa, per un giovane, sono una cosa buona“, ha detto Mancini. Lo scrive “La Repubblica”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa