Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Il pasticciaccio della Roma su Diawara, sarà 0-3

Un errore grossolano invalida la partenza giallorossa

Non c’era modo peggiore per la Roma di presentarsi ai Friedkin. Un erroraccio nella lista della prima di campionato trasformerà lo 0-0 contro il Verona in una sconfitta per 3-0 a tavolino. Il motivo è che il nome di Amadou Diawara non è stato inserito nella lista dei 25 giocatori “over” della rosa, ma in quella degli under 22. Solo che Diawara a luglio ha compiuto 23 anni. Un anno fa, la lista è stata stilata dal team manager, rivista dal direttore sportivo e vidimata dal direttore generale. Due di questi tre ruoli della Roma non ci sono più: così nasce il pasticcio. E presto potrebbe lasciare anche il segretario sportivo, dato proprio vicino al Verona.

Dan e Ryan Friedkin non tollerano errori simili, inevitabile che qualcuno paghi. La Roma farà ricorso alla Corte d’appello federale. Diawara, terzo nome nell’elenco dei giovani, avrebbe potuto essere regolarmente iscritto nella lista dei big, che aveva quattro posti liberi. Insomma, dall’errore non ha tratto vantaggio. Ma si parla di un alert inviato dalla Lega, ignorato a Trigoria. Un errore grave, figlio di un calcio frettoloso che divora ogni cosa. Lo scrive “La Repubblica”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa