Resta in contatto

Rassegna Stampa

Jesus, Lopez e Fazio: Fonseca fa rinascere il tris dei dimenticati

Tutti e tre titolari a Berna

Immaginarli tutti e tre di nuovo in campo lunedì a San Siro è praticamente impossibile, infortuni e Covid permettendo naturalmente, ma nella piovosa serata di Europa League la Roma ha ritrovato tre giocatori che molti pensavano ormai fuori dal progetto tecnico. Se su Pau Lopez c’erano pochi dubbi, perché la società non poteva e non può permettersi di perdere un patrimonio economico da oltre 20 milioni, Fazio e Juan Jesus a quest’ora sarebbero dovuti essere in Liguria: sponda Samp il primo, sponda Genoa il secondo. Quindi, per necessità, sono tornati a far parte delle rotazioni di Fonseca. E lo hanno fatto davanti ai Friedkin che comunque hanno apprezzato come il tecnico stia cercando di utilizzare tutta la rosa. A partire da Pau Lopez. Il portiere di coppa ha risposto presente, nonostante qualche rinvio sbagliato di troppo e col passare dei minuti è tornato ad avere quelle certezze che post lockdown aveva smarrito.

Fazio è stato un titolare negli anni e non ha mai saltato interi mesi di stagione, Juan Jesus, lo scorso anno non è praticamente mai stato preso in considerazione da Fonseca, che gli faceva fare la spola tra panchina e tribuna. Alla prima vera partita dopo un anno, il brasiliano ha faticato molto. Fazio, invece, esclusa una difficoltà enorme nel finale su Elia, è sembrato più pronto e ha messo in mostra personalità e leadership nel momento più difficile. Quando torneranno e Mancini sarà difficile per loro trovare spazio soprattutto se la Roma difenderà spesso a quattro, ma intanto ieri, hanno fatto vedere alla proprietà di essere ancora utili alla causa. Lo scrive “La Gazzetta dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Tifo Lazio ma ammiravo Agostino come calciatore e come uomo. Apprezzo molto anche suo figlio. Il coro con il suo nome mi faceva venire i brividi."

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Totti.?.un mito la laggenda calcistica che mi ha reso orgoglioso più di quanto lo fossi , tifoso della Roma. E con tutto il rispetto per gli attuali..."

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Te vojo bene Principe! Sei stato il mio idolo da ragazzino, dopo Falcao il giocatore che mi ha fatto innamorare della AsRoma e di Roma."

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Gli anni della Magica... indimenticabili momenti di sport ancora genuini con un allenatore maestro in tutti i sensi un grazie grande e sentito......"

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "L'anima della Roma"
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Rassegna Stampa