Resta in contatto

Approfondimenti

Pioli vs Fonseca, nelle ultime 12 in Serie A nessuno ha fatto meglio (FOTO)

Nelle ultime 12 partite di Serie A nessun allenatore ha fatto meglio di Paulo Fonseca e Stefano Pioli

Come sottolineato dal nostro Mimmo Ferretti nelle pagelle post Roma-Benevento, Paulo Fonseca con 9 vittorie e 3 pareggi (ottenuti sul campo, senza considerare quindi la sconfitta data a tavolino contro l’Hellas Verona) nelle ultime 12 partite di campionato è il secondo miglior allenatore della Serie A per risultati ottenuti: meglio di lui ha fatto solo Stefano Pioli al Milan con 10 vittorie e 2 pareggi.

Il cambio modulo dopo il lockdown e la svolta di Fonseca

La Roma di Paulo Fonseca dopo la brutta ripresa di campionato dopo il lockdown, grazie al cambio modulo del tecnico portoghese, ha saputo cambiare definitivamente marcia. Dopo aver studiato la fattibilità della difesa a tre nella trentesima giornata dello scorso campionato, la Roma ha dato il via al nuovo corso tattico dalla 31a giornata di Serie 2019/2020 (Roma-Parma 2-1). Ecco quindi i risultati ottenuti da Fonseca nelle ultime 12 partite di campionato disputate:

  1. Roma-Parma, 2-1 (Mkhitaryan, Veretout)
  2. Brescia-Roma, 0-3 (Fazio, Kalinic, Zaniolo)
  3. Roma-Verona, 2-1 (Veretout, Dzeko)
  4. Roma-Inter, 2-2 (Spinazzola, Mkhitaryan)
  5. Spal-Roma, 1-6 (Kalinic, Perez, Kolarov, Peres, Peres, Zaniolo)
  6. Roma-Fiorentina, 2-1 (Veretout, Veretout)
  7. Torino-Roma, 2-3 (Dzeko, Smalling, Diawara)
  8. Juventus-Roma, 1-3 (Kalinic, Perotti, Perotti) [Ultima giornata campionato 2019/2020]
  9. Verona-Roma, 0-0 (sul campo) (*3-0 a tavolino) [Prima giornata campionato 2020/2021]
  10. Roma-Juventus, 2-2 (Veretout, Veretout)
  11. Udinese-Roma, 0-1 (Pedro)
  12. Roma-Benevento, 5-2 (Pedro, Dzeko, Veretout, Dzeko, Perez)

27.9.2020 Roma vs Juventus (Serie A) Sport; Calcio;
Nella foto: Veretout abbraccia Mkhitaryan
(Foto Gino Mancini)

In 12 giornate di campionato la Roma ha siglato ben 29 reti (8 nella stagione in corso), subendo 13 gol (4 in questa stagione)(sempre sul campo, con il 3-0 a tavolino contro l’Hellas diventano chiaramente 16 gol subiti in totale e 7 in questa stagione).

Il lockdown, Ibrahimovic trascinatore e una nuova consapevolezza

Dopo il lockdown il Milan ha cambiato nettamente volto. I risultati e il gioco parlano chiaramente, ma a parlare è stato soprattutto Zlatan Ibrahimovic che ha assunto il ruolo di leader e guida spirituale e tecnica del gruppo di giovani che da quando è arrivato lo svedese ha cambiato atteggiamento in campo. Il Milan di Stefano Pioli infatti archiviata l’eliminazione in Coppa Italia per mano della Juventus ha iniziato a macinare risultati utili nella disperata corsa ad un posto in Europa League (poi ottenuta). Ecco quindi i risultati ottenuti dal Milan nelle ultime 12 partite di campionato con i relativi marcatori:

  1. Milan-Juventus, 4-2 (Ibrahimovic, Kessie, Leao, Rebic)
  2. Napoli-Milan, 2-2 (Hernandez, Kessie)
  3. Milan-Parma, 3-1 (Kessie, Romagnoli, Calhanoglu)
  4. Milan-Bologna, 5-1 (Saelemaekers, Calhanoglu, Bennacer, Rebic, Calabria)
  5. Sassuolo-Milan, 1-2 (Ibrahimovic, Ibrahimovic)
  6. Milan-Atalanta 1-1 (Calhanoglu)
  7. Sampdoria-Milan, 1-4 (Ibrahimovic, Calhanoglu, Ibrahimovic, Leao)
  8. Milan-Cagliari, 3-0 (aut. Klavan, Ibrahimovic, Castillejo) [Ultima della stagione 2019/2020]
  9. Milan-Bologna, 2-0 (Ibrahimovic, Ibrahimovic) [Prima giornata stagione 2020/2021]
  10. Crotone-Milan, 0-2 (Kessie, Diaz)
  11. Milan-Spezia, 3-0 (Leao, Hernandez, Leao)
  12. Inter-Milan, 1-2 (Ibrahimovic, Ibrahimovic)

L’attacco del Milan nelle ultime 12 giornate di campionato ha siglato 36 reti subendone 10, prendendo solamente i numeri della stagione in corso i rossoneri hanno realizzato 9 reti concedendone una. Insieme a Juventus e Sassuolo è l’unica squadra della Serie A a non aver mai perso in questo avvio di campionato ed è anche l’unica ad aver raccolto 4 vittorie in 4 partite.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Approfondimenti