Resta in contatto

Prima Squadra

Fonseca: “Il Braga è un club che conosco molto bene, non dobbiamo pensare sia una qualificazione facile”

Il tecnico della Roma commenta così il sorteggio dei sedicesimi di Europa League, in cui i giallorossi sfideranno la sua ex squadra

Il tecnico giallorosso Paulo Fonseca ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sul sito ufficiale dell’AS Roma in merito all’esito dei sorteggi dei sedicesimi di finale della fase a eliminazione diretta della UEFA Europa League 2020/2021, svoltosi quest’oggi a Nyon, che ha visto il club capitolino abbinato ai portoghesi dell’SC Braga:

“È una buona squadra – commenta il portoghese – che ha fatto un grande percorso nel girone (2° posto del Gruppo G con 13 punti, gli stessi degli inglesi del Leicester vincitore del girone, ndr)”.

“È un club che conosco bene – prosegue Fonseca ricordando i suoi trascorsi nel Braga nella stagione 2015/2016 -, così come conosco bene anche l’allenatore quindi credetemi se vi dico che sarà una gara difficile perché so di cosa parlo”.

“Sono una squadra giovane ma giocano bene – conclude l’allenatore giallorosso -. È un club ambizioso e in crescita e noi non dobbiamo commettere l’errore di pensare che sarà una qualificazione semplice. Non nascondo che per me sarà una gara speciale visto che ho allenato lì e ho tanti amici lì”.

QUI L’INTERVISTA ORIGINALE

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra