Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Tiago Pinto in arrivo a Roma. Sul mercato lo attende una duplice sfida

Il nuovo general manager è in arrivo nella capitale

E’ terminato l’isolamento di Tiago Pinto, risultato positivo al Coronavirus a metà del mese di dicembre.
Questo gli ha permesso di recarsi al Seixal, il centro sportivo del Benfica, per congedarsi dal club lusitano e dare le ultime consegne a Rui Costa. E’ previsto per sabato l’arrivo a Roma, ma prima di imbarcarsi, spiegano dal Portogallo, il dirigente dovrà confermare la negatività al tampone come previsto dalle leggi italiane.

Una volta sbarcato a Trigoria, il mercato della Roma inizierà a prender forma. Due le priorità indicate da Fonseca: un rinforzo sulla fascia destra e un attaccante. Senza dubbio le manovre sono iniziate ma sarà lui a dover decidere su quale profilo spingere sull’acceleratore e consegnarlo al tecnico giallorosso.

Reynolds rimane una pista ancora percorribile ma la concorrenza della Juventus è sempre più spinosa: lo stesso giocatore ha tenuto a ribadire come non ci fosse ancora nessun tipo di accordo. Ma i giallorossi non sono rimasti a guardare e hanno lavorato a fari spenti anche su Soppy del Rennes e Frimpong del Celtic. In uscita Bruno Peres e Santon, se il mercato riuscirà a fornire loro delle giuste opportunità.
In attacco il nome più caldo è quello di El Shaarawy, ma guai a sottovalutare la pista che porta a Bernard (Fonseca ha avuto un contatto diretto con il suo agente). Sullo sfondo, proprio dal Portogallo, l’interessamento per Otavio.
Da monitorare anche il tema legato al portiere: per il momento ci sarà da piazzare Fuzato, di rientro anticipato dal prestito al Gil Vicente, poi si valuteranno eventuali opportunità.
Il lavoro non manca e Tiago Pinto è pronto sin da subito a dare forma alla sua Roma.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra