Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Da nonno Reina a baby Villar. Lazio-Roma, sfida “caliente”. Ma Pedro è ancora in dubbio

I portieri a confronto, il talento di Luis Alberto e i gol di scorta di Mayoral e Carles Perez

Con le tifoserie sarebbe stato molto più bello. Ma il derby di Roma il gusto dell’estetica ce l’ha nel sangue ed allora ha deciso di trovare il modo di dipingere lo stesso degli affreschi che resteranno.

Come quelli di Villar o Luis Alberto in costruzione, o di Pau Lopez e Reina nelle aree di rigore. Tutti col sangue spagnolo che ribolle nelle vene.

Anche quelle di chi sarà in panchina come Carles Perez, Pedro e Borja Mayoral per la Roma o Patric per la Lazio. Insomma, un derby così tanto iberico non c’era mai stato prima. Piazza di Spagna, appunto. Si legge su La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa