Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Dzeko-Fonseca alta tensione. L’attaccante è fuori squadra

Rimane alta la tensione a Trigoria

Resta altissima la tensione tra Edin Dzeko e Paulo Fonseca, per un rapporto arrivato al capolinea. Dopo giorni di lavoro differenziato per problemi muscolari, l’attaccante ieri ha chiesto di tornare a lavorare in gruppo, permesso che gli è stato seccamente negato dal tecnico. Una tegola, per il centravanti, al quale è stata già levata la fascia da capitano dopo un’accesa discussione col mister e un suo collaboratore, nel sottopassaggio dall’Olimpico, dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia.

Dzeko è praticamente fuori squadra a quattro giorni dalla chiusura del mercato, con un altro anno di contratto a 7.5 milioni a stagione. Non sembrano però al momento esserci spiragli di riapertura, con il gm Tiago Pinto che segue la vicenda da vicino. Lì davanti si è ancora corti, anche perché sono ancora indisponibili Pedro e Mkhitaryan. Quest’ultimo molto legato a Dzeko. L’armeno, in scadenza a giugno, ha un’opzione che gli permetterebbe di liberarsi anche se si realizzassero le condizione per il suo rinnovo automatico. Fondamentale per qualsiasi progetto sarà la qualificazione alla Champions della prossima stagione, e quindi che Mkhitaryan torni a disposizione il prima possibile. Lo scrive “La Repubblica”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa