Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Paulo evita Dzeko. Oggi il Verona. Sì a Mkhitaryan

Il bosniaco va in tribuna

Tregua forzata tra e Dzeko e Fonseca, almeno fino a domani sera, quando chiuderà la finestra del mercato di gennaio. Cosi ha parlato il portoghese in conferenza: “Ne parliamo la prossima settimana, non voglio contribuire a queste speculazioni anche se capisco la curiosità”. Non sono arrivati segnali distensivi tra i due. E toccherà anche a Tiago Pinto immergersi in una difficile opera di mediazione. In campo oggi tornerà Mkhitaryan, per aiutare Pellegrini, ormai capitano della Roma, e soprattutto Borja Mayoral.

L’armeno è a una presenza dal rinnovo contrattuale automatico con il club di Trigoria, attualmente in scadenza a giugno, ma sarà comunque sua l’ultima parola per rendere valido tale accordo oppure scioglierlo. Anche nella gara d’andata mancava Dzeko, in panchina perché in procinto di trasferirsi alla Juventus, per una sfida persa poi dai giallorossi a tavolino, a causa del pasticcio delle liste, con l’inserimento in quella sbagliata di Diawara. Lo scrive “La Repubblica”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa