Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La Roma trova gioco e gol: deve risolvere il rebus Dzeko

I giallorossi battono il Verona all’Olimpico

Dallo 0-3 a tavolino dell’andata (caso Diawara) ai tre gol segnati in mezzora del ritorno. La Roma fa il suo giro intorno al campionato e resta terza. La vittoria è importante per due motivi: davanti c’era il Verona che veniva dal 3-1 al Napoli, ex miglior difesa del campionato insieme alla Juve; in attesa di capire come finirà il caso-Dzeko, anche ieri in tribuna con i nuovi arrivati El Shaarawy e Reynolds, sono di nuovo arrivate le risposte giuste da Borja Mayoral: l’assist per il 2-0 di Mkhitaryan e il tap-in per il 3-0 su tiro di Pellegrini (il migliore in campo ma ammonito, era diffidato e salterà Juve-Roma).

Mayoral ha raggiunto quota 9 gol in stagione, superando Dzeko nella concorrenza interna. Lo spagnolo si è guadagnato sul campo la maglia da titolare, adesso spetta alla società decidere se: 1) provare la quasi impossibile cessione di Dzeko all’ultimo minuto del mercato che chiude stasera; 2) accelerare le trattative per una difficile pace con Fonseca; 3) lasciare passare il tempo e affidare solo all’allenatore (“Non è vero che ho chiesto le sue scuse”) la gestione del caso. Lo scrive “Il Corriere della Sera”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa