Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

A Colleferro un murale per Willy Monteiro Duarte col sostegno di Roma Cares

In ricordo del giovane ucciso tra il 5 e il 6 settembre

Un murale per Willy Monteiro Duarte. L’opera, voluta dall’AS Roma e disegnata dall’artista Lucamaleonte, è stata inaugurata nella mattinata di giovedì a Colleferro, la cittadina dove il giovane perse la vita nella notte tra il 5 e il 6 settembre 2020, vittima di un pestaggio brutale.

Sostenuto da Roma Cares, il murale è stato realizzato grazie alla collaborazione con la Regione Lazio sulla facciata di una palazzina Ater in via Colle Bracchi 1.

Con il ricordo di Willy, l’AS Roma desidera portare avanti la campagna contro il bullismo, avviata in collaborazione con il Consiglio regionale del Lazio nel 2019. Da questa stagione, inoltre, l’AS Roma ha intitolato al 21enne originario di Capo Verde anche A Scuola di Tifo, il progetto che vede da anni il Club impegnato nella sensibilizzazione rispetto a temi socialmente rilevanti.

Con quest’opera vogliamo commemorare il giovane Willy, vittima di una brutale aggressione mentre si prodigava con generosità, altruismo e coraggio nella ricerca di una soluzione pacifica – dice l’assessore Valeriani -. Insieme alla As Roma e all’Ater Provincia abbiamo voluto portare il ricordo di questo ragazzo straordinario, della sua sensibilità e del suo valore civico, nella città in cui è cresciuto“, ha detto l’assessore Valeriani.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News