Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Balbo: “La sfida con la Juve ha sempre un sapore particolare. Dzeko e Fonseca pensino al bene della Roma”

“Domani farei giocare Mayoral comunque, è entrato bene in squadra e merita di giocare”

Ai microfoni di Sky Sport, l’ex attaccante giallorosso, Abel Balbo, ha parlato dell’importante sfida di domani, ore 18:00, tra Juventus e Roma, valida per la 21^ giornata di Serie A.

Che sfide sono quelle tra Juventus e Roma?
“Sono state sempre partite molto sentite, vincere contro la Juventus indossando la maglia della Roma ha sempre un sapore particolare”.

I gol che hai segnato contro la Juve?
“Sono affezionato a tutti i gol, il primo gol con la Roma l’ho fatto proprio alla Juve all’Olimpico ed è arrivato dopo una polemica con Mazzone. Lui voleva che andassi sul primo palo su angolo, io volevo andare sul secondo. Ci sono andato e alla fine ho avuto ragione”.

Che ne pensi del caso Dzeko?
“A me è successo qualcosa di simile con Zeman, la cosa migliore per uscirne è pensare al bene della squadra. Dzeko e Fonseca devono mettere da parte le loro problematiche e poi se ne riparlerà a fine stagione. Domani farei giocare Mayoral comunque, è entrato bene in squadra e merita di giocare. Credo che la vicenda Dzeko abbia motivato la squadra per uscire fuori dalle difficoltà post derby e Spezia. Dzeko rimane il giocatore più forte della Roma e piano piano deve reintegrarsi in squadra”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News