Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Perdono a metà. Fonseca: “Dzeko titolare ma il capitano sarà Cristante”

Il bosniaco torna in campo ma il portoghese non indietreggia

“Dzeko giocherà dal primo minuto ma il capitano sarà Bryan Cristante“. Il perdono a metà arriva da Paulo Fonseca nella conferenza stampa alla vigilia di Sporting Braga–Roma, andata dei sedicesimi di Europa League, in programma stasera alle 18.55. L’impiego del bosniaco era previsto, ma ora è ufficiale anche il fatto che sia stato “degradato”.

Fino a poco tempo fa, l’Europa League era il momento del riposo per Dzeko. Lo dicono i numeri: nella fase a gironi, in sei partite su sei, è partito titolare Borja Mayoral, che ha segnato anche tre reti. Ma adesso le gerarchie sono cambiate e lo spagnolo è diventato la prima scelta per il campionato. Dzeko, adesso, deve dimostrare il giovedì di poter tornare il giocatore insostituibile che era prima.

Fonseca, che nel 2016 ha vinto una Coppa del Portogallo proprio sulla panchina del Braga, decanta le doti dell’avversario: “È sempre speciale ritornare in questa casa dove sono stato molto felice, ho molti amici. Ovviamente ora sono avversario e quando inizia la partita voglio vincere. Il Braga è fortissimo e ha un ottimo allenatore: saranno partite difficili, qui e a Roma“. Lo scrive “Il Corriere della Sera”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa