Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Fonseca: “Abbiamo vinto bene contro una buona squadra. Dzeko? Non credo recuperi per lo Shakhtar”

“La squadra sta bene. Abbiamo gestito dei giocatori, alcuni sono più stanchi perché hanno giocato quasi tutte le partite”

Paulo Fonseca ha parlato  al termine di Roma-Genoa, gara vinta 1-0 dai giallorossi all’Olimpico grazie al gol di Mancini.

Fonseca a DAZN

Si aspettava un Genoa aggressivo, invece ha trovato una squadra chiusa e compatta. Grande gestione oggi, ma si poteva provare a chiuderla prima?

Sì, abbiamo affrontato una buona squadra, che ha fatto buoni risultati contro le grandi. Mi aspettavo una squadra che pressava più alto, ci hanno chiuso. E’ stato difficile, soprattutto nel primo tempo, cercare lo spazio giusto. Abbiamo fatto circolare la palla lenti e senza profondità, ma abbiamo vinto bene e contro una buona squadra.

Ci spiega Cristante come centrale di sinistra?

Cristante è un giocatore molto intelligente. La scelta di metterlo in quella posizione è stata per dare più qualità all’uscita. Abbiamo visto che lui e Mancini avevano più spazio per giocare e con la qualità di costruzione di Bryan abbiamo vinto in questa posizione. Ho fatto questa scelta per questo.

Nonostante le tante partite la squadra sembra di stare bene fisicamente…

Sì, sta bene. Abbiamo gestito dei giocatori, alcuni sono più stanchi perché hanno giocato quasi tutte le partite, come Cristante, Mancini e Pellegrini, ma la squadra sta bene fisicamente.

Pellegrini lo abbiamo visto insieme a Diawara oggi, ha fatto delle giocate anche in copertura per ripartire. Può giocare con continuità lì?

Lui come Cristante sono giocatori molto intelligenti. Oggi Pellegrini ha giocato nella posizione di Veretout. Per i giocatori che giocano lì è importante trovare spazio, lui ha fatto bene, ha corso tanto e ha lavorato tanto per la squadra. Senza Veretout abbiamo altre soluzioni, Mkhitaryan e Villar anche possono giocare lì. Devo dire che la partita di Pellegrini mi è piaciuta.

Non avete mai preso gol in contropiede quest’anno…

Penso che nel primo tempo non abbiamo pressato come volevo io, la squadra è stata poco aggressiva. Ma la marcatura preventiva è quasi sempre stata buona, non lasciamo uscire velocemente in contropiede. Diawara è importante in questo momento perché ci da più equilibrio e aiuta i difensori. Anche il terzino alto è importante.

Ritrova lo Shakhtar, c’è qualcosa che la farebbe vestire di nuovo da Zorro?

No, è stato un episodio unico, non vorrei ripeterlo (ride, ndr).

Un commento sulla prestazione di Mayoral? Ce la fa a recuperare Dzeko per lo Shakhtar?

Vediamo, ma sarà difficile. Ha iniziato a lavorare in campo, vediamo nei prossimi giorni. Per Mayoral non è stata una partita facile, non aveva spazi. Ma non si ferma, lavora per la squadra, cerca la profondità. Alle volte il suo lavoro non si vede, ma l’ha fatto bene. È vero che poteva decidere meglio quando aveva la palla, ma lavora molto per la squadra.

Fonseca a Roma TV

Un secondo successo che cancella in parte la sconciftta col Milan…

E’ stato molto importante vincere oggi contro una buona squadra. Più che la prestazione che in certi momenti non mi è piaciuta, il risultato è importante e la squadra ha difeso bene. Ma possiamo fare meglio.

Si poteva chiudere prima…

Non abbiamo avuto grandi problemi difensivi ma penso che possiamo con la palla fare meglio, uscire più veloci. Nel primo tempo la transizione è stata lenta e sempre indietro cercando poco la profondità. Abbiamo fatto una prestazione che non abbiamo permesso al Genoa di fare gol. Abbiamo vinto bene.

La scelta di Cristante è dettata per avere miglior palleggio?

Certo. Smalling è un giocatore più veloce e sappiamo che loro cercano la profondità. E dopo con la palla Mancini e Bryan potevano avere più spazio per giocare a inizio azione. La scelta l’ho fatta in funzione di questi due fattori.

Oggi gli errori sono stati causati dalle tante partite?

Magari. Abbiamo giocatori stanchi come Miki che è sempre stato molto importante. Abbiamo cambiato le due ali e il mediano. Forse per questo. Ma possiamo uscire più veloci e fare meglio l’ultimo passaggio. Abbiamo avuto la possibilità di fare meglio.

Il recupero degli indisponibili?

Dzeko sta lavorando in campo, sta iniziando adesso. Vediamo la prossima partita. Ibanez può tornare presto. Veretout ha bisogno di più tempo.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra