Resta in contatto

Rassegna Stampa

Edin ha perso la fascia, non il vizio. E nelle coppe è da trenta (gol) e lode

Il bosniaco è l’eroe della serata

Bomber Dzeko si fa trovare pronto all’appuntamento con il gol nel momento più complicato della partita. Ha segnato una rete pesantissima che ha restituito alla Roma sicurezza nei suoi mezzi e le ha dato lo slancio per concludere il match con la consapevolezza che la semifinale era ad un passo.Ci ha sempre creduto il bosniaco riammesso tra i titolari dopo aver passato quasi tutto il girone di ritorno dietro alla lavagna per il litigio con Fonseca.

Dzeko ha ringraziato in campo europeo, prima ad Amsterdam e poi ieri quando ha siglato il quarto gol in Europa League: “Ci sono stati tanti alti e bassi in questa stagione e non ero al meglio a livello personale. Non voglio guardare indietro, quel che è successo è successo“, ha detto. Tra le conseguenze del litigio l’addio alla fascia: “E’ un onore averla, ma io gioco per la Roma non per la fascia. Se sto in campo do tutto per la Roma, oggi e in futuro, come in passato“. Lo scrive “Il Messaggero”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa