Resta in contatto

Rassegna Stampa

Roma, la carta di El Shaarawy per sostituire Pellegrini

Roma Milan formazioni

L’allenatore portoghese sta meditando di puntare sul Faraone per disegnare la formazione anti-Lazio

Lorenzo Pellegrini non ci sarà e, se Calafiori e il laziale Cataldi dovessero accomodarsi in panchina, quello di domani potrebbe essere un derby senza romani in campo. Adesso, comunque, non serve più a niente recriminare sull’espulsione del centrocampista, rimediata nei minuti finali della partita contro l’Udinese, apparsa ingiusta alla maggioranza degli osservatori e definita “ridicola” dallo Special One.

Archiviate le spiegazioni chieste del g.m. Pinto all’arbitro a fine match, quelle dei dirigenti al designatore Rocchi in tribuna e persino il tentativo – subito abortito – di tentare una disperata difesa legale, ora il club e l’allenatore giallorosso guardano avanti. Chi giocherà al posto di Pellegrini? Se la fascia sarà indossata al suo posto da Mancini, il vice, sulle zolle del capitano dovrebbe muoversi Mkhitaryan, che libererà il posto sulla sinistra con tutta probabilità a El Shaarawy.

Il Faraone infatti, grazie anche alla sua vocazione al sacrificio, potrebbe essere l’uomo giusto per provare ad arginare le discese di Lazzari oppure per tenerlo basso, qualora fosse la Roma a essere più pericolosa.

Lo scrive La Gazzetta dello Sport 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa