Resta in contatto

Rassegna Stampa

Lo Bello, nel ’70 il precedente contro Orsato

Orsato Lo Bello

“Sul rigore non si dà mai vantaggio“. Parola di Orsatoper giustificare il fischio prima dell’1-1 di Abraham contro la Juventus. La smentita, nettissima, arriva dal passato

“Sul rigore non si dà mai vantaggio“. Parola di Orsatoper giustificare il fischio prima dell’1-1 di Abraham contro la Juventus. La smentita, nettissima, arriva dal passato. Ricordando come si comportò il più famoso arbitro italiano di tutti i tempo, Concetto Lo Bello, nella finale di Coppa Campioni.

San Siro, 6 maggio 1970, Feyenoord-Celtic 1-1 al 116′: McNeill devia la palla con entrambe le mani in piena area, il siciliano non fischia, Kindvall fa un pallonetto sul portiere in uscita, trofeo agli olandesi. Titolo del Corriere della Sera: “Lo Bello: Per il 2 a 1 regola del vantaggio“. Commento il giorno dopo: “Se Kindvall non avesse segnato, Lo Bello non avrebbe potuto più fischiare il rigore e oggi gli olandesi, anziché elogiarlo, l’avrebbero criticato“.

Perché la regola 5 allora diceva: “l’arbitro non può revocare la sua decisione qualora il presunto vantaggio non si sia realizzato“. Adesso invece può sanzionare l’infrazione “se il vantaggio previsto non ci concretizza nell’immediatezza o entro pochi secondi”. E allora, Orsato?

Il Corriere della Sera 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa