Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Roma Femminile

Ceasar: “Fondamentale il risultato col Sassuolo, ma occhio al Verona” (VIDEO)

Roma femminile Ceasar

Il portiere giallorosso Ceasar si è espressa sul momento della Roma femminile: “Sassuolo fondamentale, ora testa al Verona”

Il portiere giallorosso Ceasar è stata intervistata dai canali ufficiali della società giallorossa, a poco meno di 48 ore dalla sfida al Verona. Ecco le sue parole:

Roma-Sassuolo 2-0?
“La vittoria è stata importante perché venivamo da un periodo con pochi punti conquistati. Come ho detto dopo la partita, è una partita che vale più dei tre punti perché ci fa riprendere il cammino”.

La sosta è arrivata al momento adatto?
“Sì, avevamo fatto pochi punti e avevamo bisogno di tempo per staccare la spina e ritrovarci, è stato un periodo negativo”.

Con il Sassuolo avete vinto e, soprattutto, giocato bene.
“Abbiamo visto una squadra più cinica, ci siamo prese quel senso di responsabilità che serviva, una sconfitta ci avrebbe tagliato fuori. Abbiamo tirato fuori gli attributi giusti per vincere”.

Cosa cambia con Spugna per te nel guidare la ripresa?
“Stiamo continuando il lavoro con Bavagnoli. c’è un continuo del lavoro fatto negli precedenti”.

Che bilancio puoi tracciare di questi tre anni alla Roma?
“Sono arrivata che ero più piccola e meno consapevole dei miei mezzi, secondo me è stato fatto un buonissimo lavoro dal punto di vista personale e di squadra, c’è stata una crescita generale e anno dopo anno miglioriamo qualcosa per sopperire a qualche mancanza dell’anno precedente”.

Dove devi migliorare?
“Non si smette mai di farlo, ci sono molti aspetti su cui lavoriamo quotidianamente. Abbiamo un grande staff che ci corregge quei piccoli dettagli che fanno la differenza”.

Che partita sarà contro l’Hellas Verona?
“Molto insidiosa perché abbiamo perso 1-0 in casa loro l’anno scorso e dobbiamo trarre esperienza da quel match. Sarà una gara difficile dove dovremo tirare fuori il carattere e portare a casa i tre punti per valorizzare la vittoria contro il Sassuolo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Femminile