Resta in contatto

Rassegna Stampa

José si lamenta, ma non è pazzo

Errori grossolani a danno della Roma nelle ultime partite

E adesso speriamo che Mourinho non si faccia demoralizzare dalle prime critiche, scontato e superficiali. E’ sempre vero che gli errori arbitrali non bastano a giustificare le sconfitte, ma quello che sta accadendo alla Roma non si era mai visto. Passi per un rigore plateale negato contro il Bodo, ma due di seguito sono una goccia più grande del vaso. E quello contro il Milan su Pellegrini è molto più evidente di quello su Zaniolo nel derby. Non parliamo poi di Orsato. Persecuzioni? No, nemmeno questo è vero, però di fronte ad una reiterazione così frequente, le società intervengono.

Tutte, tranne la Roma il cui Presidente Friedkin non parla. Un vero signore si direbbe in altre circostanze, ma in questo modo l’allenatore è molto solo e c’è un certo andazzo che punta a farlo apparire rissoso e squilibrato. Invece Mourinho è l’unico valore aggiunto della Roma di quest’anno, assieme a pochissimi giocatori di talento. Lo scrive Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa