Resta in contatto

News

Antonio Giuliani: “Il livello dei giocatori rispecchia la classifica. Mou ora non si discute, ma l’anno prossimo…”

Giuliani

Il comico romano e romanista Antonio Giuliani ha parlato della Roma di Josè Mourinho: le sue parole

Antonio Giuliani è stato intercettato dai microfoni di New Sound Level fm90 durante l’evento del Consorzio Cacciatore Italiano “il panino dei sogni”. Il comico ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sui giallorossi:

“Purtroppo abbiamo preso un allenatore che è molto esigente, io non voglio denigrare i giocatori, quando una cosa non va bene la colpa è di tutti l’allenatore, i giocatori la società, però è anche vero che con Mourinho che chiede un certo impegno a tutti i giocatori si è visto ancora di più il livello dei giocatori della Roma. Fonseca forse chiedeva meno ma adesso che hai un allenatore così, che chiede molto di più anche durante gli allenamenti si vede chiaramente che il livello dei giocatori della Roma rispecchia i punti che la squadra ha in classifica. Purtroppo è così. Mourinho fa bene a richiedere altri giocatori per crescere perché si è ritrovato dei giocatori come Mancini, Cristante e tanti altri che più di quello che ti stanno dando non ti possono dare. Si è visto chiaramente che poi altri hanno proprio difficoltà a rispondere alle richieste di Mourinho che se ti manda in campo a cinque dieci minuti dalla fine ti vuole pronto, se non sei pronto significa che non sei per questa squadra. Non puoi giocare bene solo quando sei titolare. Mourinho non si discute perché è qui solo da cinque mesi, poi se l’anno prossimo la Roma è rimasta questa si discute pure Mourinho. A Roma si discute tutto, l’unica cosa che non si discute è il panino col salame, a proposito a Mourinho glielo farei con più salami quelli che c’abbiamo in squadra”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News