Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Servono rinforzi. Ma il mercato sarà low cost

Serviranno le giuste idee per rinforzare la Roma di Mou

Le ore sono frenetiche e la squadra mercato giallorossa è al lavoro da tempo. Il compito è chiaro, anticipato dalle parole di Mourinho: rinforzare la Roma nel mercato di gennaio.Impegno che il gm Tiago Pinto si è preso e ha ribadito nelle ultime interviste, sottolineando come il tutto verrà fatto in maniera sostenibile.

Nonostante i rumors di mercato si concentrino soprattutto sul mediano da regalare a Mourinho, la vera priorità è il terzino destro: Reynolds è stato un flop e Karsdorp non può giocarle tutte. Una rosa di profili che fanno al caso della Roma è pronta, ma la scelta finale non ha ancora un nome. Budget a disposizione? Siamo vicini allo zero.

Questo è quanto ribadito dal gm giallorosso a chi nell’ultimo mese ha proposto giocatori a Trigoria: la Roma nel prossimo mercato si muoverà solo su prestiti, senza investire grosse cifre. Discorso che vale anche per il centrocampista: qualcuno dovrà fare i bagagli e liberare il posto al nuovo arrivo, un centrocampista low cost, ma con le qualità che Mourinho richiede.

E chi ha ipotizzato che i riscatti di Pau Lopez e Under al Marsiglia aprissero le porte a scenari di mercato entusiasmanti, con un tesoretto di circa 20 milioni da investire, rimarrà deluso: quei soldi “non esistono”, o meglio andranno a copertura delle operazioni finalizzate in estate, vedi Rui Patricio e Shomurodov.

Questo il messaggio che arriva da Trigoria: realtà o strategia comunicativa, solo il tempo ce lo dirà. Ma anche senza un budget cospicuo, sarà la qualità dell’intuizione a fare la differenza. Anguissa è costato solo 400.000 euro di prestito dal Fulham e a Trigoria avrebbe fatto parecchio comodo. In assenza di soldi, è bene che siano le idee ad arricchire la Roma di Mourinho. Lo scrive “La Repubblica”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa