Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Kamara torna in pole: il prezzo è giusto. Grillitsch e Ndombelé le alternative

Tante squadre su Kamara, la Roma spera nei buoni rapporti con i francesi

In una sessione di mercato complicata per tutti, in particolar modo per la Roma, che non potrà fare grandi investimenti se non quelli proveniente dalle risorse da eventuali cessioni, Kamara è uno dei rinforzi più facilmente raggiungibili per il centrocampo. Va in scadenza a giugno come Grillitsch, ma la Roma ha conto aperto con il Marsiglia, dove giocano Under e Pau Lopez, che saranno riscattati dal club francese. Sampaoli ha dato il via libera alla sua cessione, ma il centrocampista ha tante offerte, non solo quella della Roma.

Ndombele, che è stato offerto dal suo entourage perché non trova spazio con Conte, guadagna troppo (dieci milioni di ingaggio all’anno), ma resta un obiettivo sullo sfondo. Il francese è stato allenato per un anno e mezzo da Mourinho. Il suo cartellino ha costi proibitivi, considerato che nel 2019 è stato pagato 62 milioni più 10 di bonus. L’unica ipotesi percorribile, anche in questo caso, sarebbe quella del prestito per sei mesi con il diritto di riscatto. Anche Grillitsch può essere abbordabile, considerato che andrà a scadenza a fine stagione con l’Hoffenheim. Il costo del suo cartellino a gennaio, come per Kamara, si aggira tra i quattro e i cinque milioni. Lo scrive Il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa